Home > Calciomercato > Su Kakà e non solo…

Su Kakà e non solo…

A voi amici del blog io devo una conferma e una spiegazione. La conferma è che, come vi ho detto già nei primi giorni di vita del blog, io non posso sbilanciarmi sulla questioni di mercato che riguardano il Milan perché certe anticipazioni rischierebbero di far saltare trattative importanti o di creare in qualche modo turbative al club. E non posso permettermelo perché, come sapete, del Milan sono consulente di mercato e quindi c’è un rapporto professionale che mi lega a questa società e a cui tengo molto. Questo non significa che… non possa poi svelarvi retroscena interessanti, come promesso, o dare giudizi sulle situazioni di mercato in evoluzione. Ma sono stato sincero fin dall’inizio con voi su un punto: non posso parlare delle manovre del Milan. Il calcio però non è solo questo, no? E lo dimostrano anche i vostri commenti, che davvero toccano mille argomenti e fanno nascere tante discussioni accese, proprio come in un vero Bar dello Sport…

Poi vi devo una spiegazione su quel lancio d’agenzia che ha scatenato le critiche di molti. Avevo detto che Kakà e Ibra sarebbero rimasti in Italia. Per quanto riguarda Kakà, la speranza che il brasiliano potesse restare nel Milan nasceva da una situazione in quel momento, parliamo del 27 maggio, molto viva e in piena evoluzione, che avrebbe potuto garantire nuovi capitali alla società rossonera. Poi la cosa non è andata a buon fine e quindi nei giorni successivi Kakà è stato ceduto al Real Madrid, d’accordo con il giocatore, perché nel calcio salvaguardare i bilanci, soprattutto in un periodo come questo, è assolutamente necessario e giusto. E’ triste perdere un campione come lui, sotto molti punti di vista, ma questo è il calcio. Io conosco il Milan, conosco bene i suoi dirigenti e so quanto è stato difficile per loro dare l’ok alla cessione. Ho visto personalmente Galliani con gli occhi lucidi al momento di firmare i contratti, ve lo posso giurare. Ma proprio perché li conosco, sono sicuro che il Milan resterà competitivo sia per il campionato che per la Champions League. Il progetto Leonardo è qualcosa di nuovo e affascinante, penso che i tifosi milanisti potranno divertirsi anche senza Kakà. Intanto voglio ringraziarlo anch’io, Ricardo, per quello che ha dato al Milan e al calcio italiano. Ci mancherà, ma la vita e il calcio vanno avanti.

In quanto a Ibrahimovic, continuo a pensare che l’operazione con il Barcellona sia molto difficile: c’è grande distanza tra la richiesta dell’Inter e l’offerta della società catalana. In più Eto’o ha intenzione di onorare il suo contratto con il Barcellona fino alla scadenza, cioè il 30 giugno 2010, e anche questo complica l’affare. So che Guardiola è un grande estimatore di Ibra e lo vorrebbe al Barça, e lo stesso Ibrahimovic ha fatto capire in varie occasioni che a Barcellona andrebbe più che volentieri, ma questo non significa che un’operazione così difficile vada in porto.

Detto questo, le previsioni che faccio sul blog
sono indovinate perché basate su notizie, come il rinnovo del contratto di Agger con il Liverpool (e sono contento che qualcuno di voi lo abbia notato), e allora meglio che continui a farle qui, sul mio blog, a voi che mi seguite sempre, invece di rispondere al volo, su argomenti delicati, alle domande dei giornalisti per poi ritrovarmi sulle agenzie…

Ernesto Calciomercato , , , ,

Commenti (119) Trackbacks (0) Lascia un commento Trackback
  1. alessandro
    10 giugno 2009 a 0:55 | #1
    Rispondi | Cita

    x dario: guarda che bronzetti dice la verità quando parla di inter,di ibra etc etc……non sempre può invece fare altrettanto col milan per il quale lavora!!! non ci vuole un nobel per capirlo!

  2. alessandro
    10 giugno 2009 a 1:17 | #2
    Rispondi | Cita

    QUALCHE ANNO FA’ QUANDO ANCORA TU NON LAVORAVI PER IL MILAN (CREDO)
    LA DIRIGENZA DELL’ALLORA REAL MADRID (BALDINI?-MIJATOVIC) EBBE UN INCONTRO NEL NORD ITALIA (VARESE? COMO?) CON IL PADRE AGENTE DEL BRASILIANO BOSCO LEITE PER PARLARE….L’INCONTRO VENNE SMASCHERATO DAI GIORNALI SPAGNOLI (SU INVITO DI CALDERON?) PERCHè IL MILAN INIZIALMENTE NON LO ANNUNCIO’ SALVO POI AMMETTERE DI AVER PERMESSO AL PADRE-MANAGER DI KAKà DI INCONTRARSI COI DIRIGENTI DEL REAL…..
    FORSE LA VERITà INIZIA DA TANTO TEMPO ADDIETRO……
    CALDERON NELL’ALLORA 2006 (DOPO-CALCIOPOLI) EBBE UN MEZZO-ASSENSO DA PARTE DEL GIOCATORE MA IL COMPORTAMENTO DEL PRESIDENTE PIù BUFFONE DELLA STORIA DEL CALCIO NON PERMISE MAI A KAKà DI ARRIVARE IN SPAGNA……
    IN QUESTI ANNI IL GIOCATORE DA GRANDE PROFESSIONISTA HA FATTO IL “SUO”
    MA FLORENTINO PEREZ è STATO RESO POSSIBILE LA CESSIONE DEL GIOCATORE AL REAL MADRID…..RIMANEVA SOLAMENTE DA UN TEATRINO IDEATO DALLA DIRIGENZA ROSSONERA ASSIEME AL GIOCATORE E AL NUOVO PRESIDENTE-AMICO DEL REAL MADRID…DA QUì LA NOTIZIA DEL DEBITO SOCIETARIO (UNO COME BERLUSCONI CHE SI Fà IMPAURIRE DA UN DEBITO ECONOMICO è UNA BARZELLETTA!),LA FARSA DELLA PROPOSTA DEL MANCHESTER CITY (BERLUSCONI E GALLIANI SAPEVANO CHE NON AVREBBE MAI ACCETTATO!) PER POI FARE ENTRARE IN SCENA FLORENTINO PEREZ CON LA SUA OFFERTA E COSì………..LA COLPA è UN Pò DELLA CRISI, UN Pò DEL FASCINO DIVERSO DEL REAL A CONFRONTO CON QUELLO DEL CITY……….UN Pò DI BERLUSCONI-GALLIANI CHE ORAMAI NON SAPEVANO PIù COSA DIRE E INVENTARE CONTANDO SUL FATTO CHE MAI KAKà AVREBBE FATTO UNO SMACCO ALLA SUA SOCIETà DICHIARANDO DI ANDERSENE PER ANDARE AL REAL (BERLUSCONI=SI SENTE JESUS) COSì COME PEREZ CHE DA “COPIONE” CONTINUAVA A DIRE CHE GALLIANI ERA UN AMICO QUANDO SAPEVA GIà DA TEMPO CHE L’AFFARE S’ERA FATTO!!!!!!

    è STATA LA TRATTATIVA PIù ASSURDA DI TUTTI I TEMPI PER TANTI PARTICOLARI

    la scritta sulla maglia “I BELONG TO JESUS” forse quell JESUS non era altro che SILVIO BERLUSCONI

  3. Andrea Minestrini
    10 giugno 2009 a 6:42 | #3
    Rispondi | Cita

    Infatti sembra che il problema sia solo Eto’o, che non vuole andare all’inter, perchè lui vuole una squadra dove giocare regolarmente visto che c’è la coppa d’africa e i mondiali. Stesso discorso per Luca Toni che dice che al Bayern sono troppi attaccanti. Però se dovesse essere il Barça a prenderlo non gli interessa se non gioca……riguardo il milan e berlusconi, sappiate che ormai decide Piersilvio, e a lui non gliene frega piu di tanto, i soldi non ce li butta piu.

  4. Andrea Minestrini
    10 giugno 2009 a 6:44 | #4
    Rispondi | Cita

    Tra barcellona e ibrahimovic l’accordo è fatto, manca solo qualche dettaglio tra le società a livello di scambio giocatori.

  5. GIACOMO ADLER
    10 giugno 2009 a 8:47 | #5
    Rispondi | Cita

    ragazzi a me non piace parlare di formazioni per tanti motivi, ma visto che si batte sempre questo tasto ,mio malgrado non posso far finta di nulla.gia’ il caso kaka’ ha lasciato molto dispiacere,non vorrei darne altro quindi rispondo a tutte le e-mail su questo caso che mi arrivano in privato.ipotizzando che leonardo giochera’ con il 4-3-3o4-3-1-2 a MIO modo di vedere si dovrebbe agire cosi sul mercato:
    vendite:senderos-mattioni-sheva e tutti gli altri da riscattare.
    favalli -maldini -beckam per i motivi ben noti
    kaka-pirlo -gourcuff cessioni per far cassa
    dida ma e’ quasi impossibile.
    acquisti:mexes-de silvestri/pasqual (uno dei due)
    felipe melo-mariga/asamoh(uno dei due)+sneijder
    dzeko/adebayor.
    marchetti se vendono dida.
    e’ chiaro che ormai per gli acquisti si deve RAGIONARE in ottica berlusconi e non con la fantasia, quindi evito di mettere i fabregas-ribery etc.
    ECCO SECONDO ME LA TANTO ATTESA FORMAZIONE CHE MI CHIEDETE:

    ABBIATI

    MEXES NESTA T.SILVA ZAMBROTTA

    GATTUSO F.MELO AMBROSINI

    PATO RONALDINHO
    DEZCO

    alternative da schierare in base alle scelte allenatore

    KALADZE-BONERA+I GIOVANI PER LA DIFESA
    FLAMINI+ I GIOVANI PER IL CENTROCAMPO
    SEEDORF-SNEIJDER JOLLY CENTROCAMPO -SECONDA PUNTA
    BORRIELLO-INZAGHI PRIMA PUNTA.

  6. Matteo
    10 giugno 2009 a 9:43 | #6
    Rispondi | Cita

    Buongiorno signor Bronzetti.
    Lei ha pienamente ragione quando dice che è un consulente di mercato del milan e che quindi non puo dare informazioni riguardanti la squadra.
    Io sono convinto che kaka non è stata l’unica partenza dal milan, secondo me ce ne sara’ un’altra se non due per qualche scambio.

    Continuo ad essere dell’avviso che DZEKO lo prendiamo poichè alla fine la squadra proprietaria del cartellino non puo fare il prezzo di quel giocatore a 30 milioni visto che
    1) Non ha mai giocato una champions
    2) Ha fatto tanti gol ma nemmno è stato capocannoniere perchè primo è stato GRAFITE
    3) Non si hanno garanzie se si riconfermerà oppure no.
    Comunque rimango dell’avviso che non si puo’ comprare un Edin Dzeko a 30 milioni e vendere un Kaka a 65 quindi abbassassero il prezzo perchè sono indecenti.

    Io sono convinto che se dovesse partire Pirlo il Milan prenderà della un OBI MIKEL o un FELIPE MELO o un PALOMBO, un giocatore duttile che puo fare sia il regista e sia l’interditore ed entrato anche nel giro della nazionale, non credo in Hernanes.
    Capitolo difensori dicono tutti MEXES ma io credo che recuperando Nesta, Kaladze, Bonera ed avento un ottimo Thiago Silva è proprio necessario investire 20 milioni su MEXES? Io penso che alla fine prenderanno un buon esterno di difesa a meno che non si adatterà il giovane ABATE cosa possibilissima a giocare sulla fascia destra in difesa e spostare zambrotta a sinistra.

    COMUNQUE: DZEKO SICURO
    PALOMBO,FELIPE MELO,OBI MIKEL O UN BRIGHI per il centrocampo.
    MEXES è l’unico nome che mi viene per la difesa.

  7. Andrea
    10 giugno 2009 a 10:00 | #7
    Rispondi | Cita

    Buon giorno Signor Bronzetti
    volevo farle una domanda. secondo lei non è più giusto vendere un pacchetto azionario del milan agli arabi?! alla fine il milan non ne perde niente, intendo un pacchetto di minoranza ovviamente. Al milan entrerebbero soldi immediati da spendere velocemente e far tornare grande il milan come era una volta. Non parlo di fare investimenti onerosi vedi Real Madrid che ora oltre a kakà vuole comprare anche cristiano ronaldo, dico giocatori come Adebayor, Zapata, Mexes e un altro centrocampista.
    Un ultima cosa, io credo di essere il più grande fan di ronaldinho, possibile che nessuno gli ha ancora detto che per tornare grande deve perdere kili?! ma perderli sul serio facendo una dieta, evitando di bere ecc…
    Tutti dicono che ha un problema psicologico, ma il problema psicologico si risolve dimagrendo, credo qualsiasi dietologo ti dica che chi perde peso acquista una grande sicurezza che non ha mai avuto prima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Cordiali Saluti

  8. francesco
    10 giugno 2009 a 10:10 | #8
    Rispondi | Cita

    salve signor Bronzetti.Volevo innanzitutto,come del resto lei e gli altri tifosi milanisti hanno gia’ fatto,manifestare il mio dispiacere per la cessione di kaka’,ringraziandolo per quello che ha fatto x il milan e per tutte le gioie che ci ha donato.Il mio parere rispetto alla cessione di ricky e’ pero’ un po’ diverso rispetto alla stragrande maggioranza dei tifosi milanisti.premettendo che sono ormai 2 anni che ricardo non gioca piu’ ai suoi livelli e che oramai e’ sbagliato considerarlo un trequartista(e’ una seconda punta a tutti gli effetti),parto da una considerazione:il vero fenomeno del milan,a mio avviso,non e’(era)kaka’ma pato,e’ il piu’ forte under 21 al mondo e credo gia’ nella prossima stagione dimostrera’ di essere al livello dei vari c.ronaldo,messi ecc.tiro micidiale,essenziale,sempre decisivo,va al triplo degli altri:in 1 sola parola,un FENOMENO.Credo che gran parte delle perplessita’ dei tifosi siano da addebitare al fatto che non conoscano DZEKO.credetemi questo e’ una forza della natura,lo vidi per la prima volta nel girone di coppa uefa prorpio contro il milan:ha nn solo forza fisica,ma anche discreta velocita’e ottimi mezzi tecnici:nn credo che a 23 anni ibrahimovic fosse cosi’ forte.volevo semplicemente chiederle se conferma questo mio parere su dzeko e se nn ritiene opportuna anche la cessione di pirlo(con i suoi soldi si potrebbe acquistare felipe melo,destinato,nel giro di 2 anni,a mio avviso, a diventare il miglio “volante” al mondo.La ringrazio

  9. Fabrizio M
    10 giugno 2009 a 10:28 | #9
    Rispondi | Cita

    @TAM TAM ROSSONERO

    Io sono nato nel 1960 ,
    mi ricordo della sera quando l’UOMO mise piede sulla Luna,
    mi ricordo della notte dell’Intercontinentale vinta con l’Estudiantes,
    mi ricordo la serie B e la serie B ancora,
    mi ricordo della Champions persa con il Liverpool,
    mi ricordo Verona-Milan 5-3,
    mi ricordo il gol di Savicevic a Zubizzarreta ad Atene,
    mi ricordo dei gol di Kakà al Manchester,
    mi ricordo anche che 3 giorni prima di Milan Fiorentina Kakà ha detto che non ci pensava nemmeno ad andare via da Milano.
    In quasi 50 anni ho avuto qualche delusione e tante gioie, ma una delle delusioni più grosse è stata la dichiarazione di Kakà di 2 settimane fa.

    TAM TAM ROSSONERO, cambia squadra, dopo aver elencato le BUGIE, perchè non cambi squadra, mi sembra che forse la PRO PATRIA ha buone speranze di salire in serie B.

  10. SANDRO
    10 giugno 2009 a 10:53 | #10
    Rispondi | Cita

    Vorrei commentare la cessione di KAKA, scusi se mi permetto di dissentire su quanto scritto da lei, ma il passivo di bilancio è dovuto a una gestione pessima degli ultimi anni, cito alcuni casi: DIDA 4 milioni all’anno buttati via, Borriello un giocatore di proprietà della società riacquistato e pagato 10 milioni di euro, una rosa vecchia con giocatori non di livello strapagati per quesioni chiamate di cuore! (il milan non vende i suoi campioni) praticamente li abbiamo tenuti tutti fino alla pensione, e l’unico che andava tenuto l’abbiamo quasi regalato! a tutto questo ci aggiungiamo milan lab, che avrà un costo abnorme, e che negli ultimi anni ha fatto disastri ( vedi infortuni diagnosi sbagliate, e una squadra mai competitiva dal punto di vista agonistico) prima di vendere KAKA bisognava mollare le zavorre DIDA PIRLO SEEDORF FAVALLI etc etc. chiudo dicendo che tutti parliamo i KAKA, ma il milan con la sua gestione fallimentare, in 10 giorni ha perso 2 campioni, perchè GOURCUFF diventerà uno tra i migliori centrocampisti al mondo e lo abbiamo regalato pure questo UNA VERGOGNA!

  11. Nicola
    10 giugno 2009 a 10:55 | #11
    Rispondi | Cita

    IGNORANTI SEMPRE PRESENTI :Qualcuno, preferibilmente il signor Bronzetti ma c’ho poca fiducia, mi spiega con che coraggio berlusconi va in giro a dire lo vendiamo(kakà) perchè GLI (a kakà) offrono troppi soldi e noi non possiamo permettercelo se va a guadagnare meno che da noI?io ho questo dubbio..

    al real ha 2 anni in + di contratto……….

  12. cinzia
    10 giugno 2009 a 11:42 | #12
    Rispondi | Cita

    Gentile Signor Bronzetti, le scrivo solo per rapresentar
    le lo stato d’animo mio e credo anche di qualche altro tifoso milanista (visto quello che si legge sui vari siti internet). Io tifo Milan dalla nascita, dalla serie B etc etc e credo che il Presidente Berlusconi debba essere ricordato nella storia del Milan come quello che ci ha regalato tantissime soddisfazioni tante glorie e tanti momenti bellissimi. Purtroppo sarà ricordato anche come il Presidente che ci ha strappato l’anima….. Io capisco che stiamo attraversando una crisi economica mondiale, capisco che Berlusconi è il Capo di Governo e che deve dare esempio, ma chi detiene una società di calcio oggi ma anche in passato, non lo fa certo per business, lo fa per passione: il Milan per me è (forse oggi dico era) passione allo stato puro è Kakà era l’espressione massima di questa passione. Lui ci ha conquistato il cuore come persona, come calciatore e per l’attaccamento che ha dimostrato alla maglia. Sono stata in Brasile un anno fa e non credo di dirle niente di nuovo su quello che pensano i Brasiliani di Kakà e su quello che Kakà fa per il Brasile. Tutto ciò non ha fatto altro che rafforzare quanto già provavo per lui. Mi vergogno anche a scriverlo perchè so che nella vita ci sono ben altre priorità, ma tant’è….. è quello che provo.
    Come si fa quindi a conciliare i bilanci con la passione? Il dissesto economico del Milan deriva anche e soprattutto da scelte passate, ingaggi troppo elevati, rinnovi non opportuni, non voglio però dare nomi a queste mie affermazioni tanto lei ne è a conoscenza meglio di me. E per sanare tutto questo si vende il giocatore più rappresentativo, più amato, più Milan??? Kakà per me doveva essere venduto solo se l’alternativa era portare i libri in Tribunale e non credo che il Milan sia a questi livelli. Berlusconi e Galliani quindi ci hanno strappato un pezzo di cuore e non credo che negli anni questa ferita sarà rimarginata. Io del resto ho deciso, la lezione mi è servita, non posso appassionarmi così tanto se poi arrivano bastonate….., non ne vale la pena, non posso e non è giusto piangere per questo, come sto facendo da giorni: BASTA!.
    La ringrazio per lo spazio, per la sua attenzione e mi scuso per lo sfogo.
    Con stima
    Cinzia

  13. Fanatic
    10 giugno 2009 a 11:56 | #13
    Rispondi | Cita

    ma siamo sicuri che sia stato pagato “solo” 65 milioni?
    due sono le ipotesi:
    è vero,allora la dirigenza si è dimostrata ancora una volta incompetente visto che da un giocatore del genere si poteva ricavare molto di piu(viste le cifre che girano per cristianoronaldo,villa e aguero,ma anche quel discreto giocatore di ibra)
    poi come si fa a vendere un giocatore del genere senza avere in mano niente di niente?si ripeterà la storia di ricardo oliveira,dove le altre società tireranno sul prezzo,vista la necessità del milan e i soldi appena incassati?mah
    oppure….risultano 65 milioni + ***********
    e per ******** io penso un’altra 15ina di milioni almeno,ma spazio alla vostra fantasia

  14. Ronaldo (Il Fenomeno)
    10 giugno 2009 a 12:06 | #14
    Rispondi | Cita

    - Possibilità di vedere Hernanes al Milan?
    - Quanto costa?
    - Leonardo stravede per lui?
    - Che idea hai di Hernanes?

    grazie

  15. esperto
    10 giugno 2009 a 12:13 | #15
    Rispondi | Cita

    dalla formazione che hai messo capisco che ne sai poco di calcio….mexes in carriera nn ha mai ma proprio mai fatto il terzino e per prendere melo ci vogliono soldi cosa che il milan ora nn ha o nn vuole spendere@GIACOMO ADLER

  16. Fabrizio M
    10 giugno 2009 a 13:55 | #16
    Rispondi | Cita

    Il Calcio deve essere equiparato a quello che succede nel Mondo.
    Esistono i Presidenti / Datori di lavoro,
    esistono i Calciatori / Impiegati,
    esistono i Procuratori / Sindacalisti (è un paragone stirato,

    dovrebbero esistere anche delle regole uguali per tutti,

    se un milione di EVRI pagati ad un calciatore in Italia costa 2 milioni ed in Spagna costa 1,3 milioni, vuol dire che non esistono regole uguali per combattere una battaglia ad armi pari,

    la stessa cosa vale per il costo del lavoro,

    una persona sana di mente questa cosa la capisce subito, l’ho capita il che mi ritengo un IPERTIFOSO di lunga data, se la capissero anche gli effeminati che guidano l’UEFA sarebbe una bella cosa, non dispero nella loro intelligenza, ma ci vorrà qualche anno prima di avere un regime paritario in questioni economiche.

    MORALE DELLA FAVOLA: ACCONTENTIAMOCI DI QUELLO CHE PASSA LA SOCIETA’ E SPERIAMO DI SCOVARE QUALCHE GIOVANE CALCIATORE PER POI PERDERLO DOPO QUALCHE ANNO.

  17. Alessandro
    10 giugno 2009 a 14:03 | #17
    Rispondi | Cita

    Ho notizia di un interessamento dell’Inter per Benzema, pare che Mourinho straveda per lui. Infatti in caso di partenza di Ibra l’allenatore interista preferirebbe il francese a Eto’o. Ma ci sarebbe da vincere la concorrenza del Manchester Utd quindi si tiene aperta la strada che porta a Cassano. Per il N°10 che vuole Mourinho si vocifera il nome di Hleb e addirittura la possibilità di prendere Fabregas. Sicuramente Bronzetti saprà dirci qualcosa di più sui piani nerazzurri.

  18. SANDRO
    10 giugno 2009 a 14:27 | #18
    Rispondi | Cita

    CARO ERNESTO,rifletti anche tu sulle parole di MALDINI!!! I MIEI COMPAGNI SONO MOLTO DELUSI E VINCERE SENZA KAKA’ E’ UTOPISTICO!!!

    IL CLIMA DEL TIFO RISPECCHIA QUELLO DELLO SPOGLIATOIO, SIAMO ALLO SFASCIO TOTALE!!! SEMBRIAMO L’INTER DI PELLEGRINI!

  19. Mauro
    10 giugno 2009 a 14:37 | #19
    Rispondi | Cita

    in germania tutte le squadra hanno fatto un stadio di propieta….in Italia ? neanche una…come mai ?

    Giuseppe Rossi ? per il Milan (vuole tornare in Italia )

    Abbiati
    Flamini Nesta Silva zambro
    Gattuso Ambrosini
    Pato Ronaldinho
    Rossi

    borriello (Dzeko)

  20. Fabrizio M
    10 giugno 2009 a 14:44 | #20
    Rispondi | Cita

    @SANDRO
    Aggiungici anche che il manager del Wolfsburg ritiene incedibile DZEKO (che mi sembra Bierhoff con dei piedi bunissimi).

  21. lodovico
    10 giugno 2009 a 15:05 | #21
    Rispondi | Cita

    E’ normale che lo spogliatoi sia triste per la partenza di Kakà ma ho fiducia in Leonardo per ricreare l’atmosfera giusta per ricominciare a vincere.. ora dominano i rimpianti..com’è normale che sia..
    Ma ora il milan deve costruire una squadra.. il nuovo allenatore dovrà ridare coesione ad un gruppo di uomini che hanno perso due leader come Maldini e Ricky..abbiate pazienza tifosi milanisti..
    il milan deve guardare avanti e ricreare quei presupposti per una crescita colletiva del gioco, che è andato scemando nelle untime due stagioni…sia come motivazioni che come interlocutori..insomma troppe prime donne e giocatori a mezzo servizio senza motivazioni..
    Avanti vecchio milan…Formiamo una squadra motivata e diamoci nuovi obiettivi… e poi cari tifosi chi ha vinto sette coppe dei campioni???
    l’Inter? la Juve?…neanche essieme ne fanno sette..nel calcio ci vuole pazienza e tante motivazione quelle che sono mancate al milan di questa stagione Kakà compreso..

  22. lodovico
    10 giugno 2009 a 15:44 | #22
    Rispondi | Cita

    Voglio lanciare un’idea al dott.Bronzetti, come lei sapra nei bar dello sport molto spesso quando si scontrono due tesi diverse senza trovare una soluzione una delle due parti comprese nella confutazione dei vari argomenti può affermare: “scommettiamo”… che tradotto in linguaggio digitale significa fare dei sondaggi a scelta multipla sui vari temi calcistici: su quali possano essere i prossimi colpi di mercato.. o chi possa vincere il prossimo campionato o cose cosi…che ne pensa??..magari motivando la propria scelta…
    Grazie anticipatamente per l’attenzione…

  23. francesco
    10 giugno 2009 a 17:29 | #23
    Rispondi | Cita

    PRENDIAMO CASSANO!!! PRENDIAMO CASSANO!!! BRONZETTI LO DICA A GALLIANI I MILANISTI VOGLIONO CASSANO!!!!!

  24. lodovico
    10 giugno 2009 a 18:09 | #24
    Rispondi | Cita

    Per carità lasciamo Cassano li dove stà…al milan non serve un’altra prima donna..come dicevo nel mio precedente commento..
    Non credo sia il giocatore che fà per il milan…e poi costa troppo e non darebbe garanzie comportamentali…sta facendo benissimo alla Samp, ci sarà un motivo….

  25. GIACOMO ADLER
    10 giugno 2009 a 18:31 | #25
    Rispondi | Cita

    UNDERTAKER VS ESPERTO A NO WAY OUT.
    dalla formazione che hai messo capisco che ne sai poco di calcio…
    1)NON TI PERMETTERE DI GIUDICARE PERCHE’ NON MI CONOSCI.
    .mexes in carriera nn ha mai ma proprio mai fatto il terzino e per prendere melo ci vogliono soldi cosa che il milan ora nn ha o nn vuole [email protected] ADLER
    2)MEXES NELL’AUXERRE GIOCAVA ANCHE DA TERZINO,AGGIUNGO PURE CHE SI POTREBBE ADATTARE COME FANNO O HANNO FATTO NELL’ORDINE:THURAM(nella juventus con montero-iuliano centrali)STAM (nel secondo anno al milan con nesta e maldini centrali)CHIVU nell’inter recente con samuel -cordoba centrali S. RAMOS NEL REAL MADRID CON PEPE-CANNAVARO CENTRALI ETC come vedi ci si puo ‘ sempre adattare.
    3)CAPITOLO F. MELO con 17-20 ml totali con l’inserimento di qualche contropartita lo portano a milano.ho parlato di cessione pirlo per 25-30 ml+i ricavi champions i soldi ci sarebbero,certo se rimane pirlo cambia tutto.

  26. TAM TAM ROSSONERO
    10 giugno 2009 a 18:41 | #26
    Rispondi | Cita

    E CHE CAVOLO VORRESTI DIRE?

  27. GIACOMO ADLER
    10 giugno 2009 a 18:52 | #27
    Rispondi | Cita

    UNDERTAKER VS ANDREA CASSARO A EXTRIME RULES
    TI RISPONDO SOTTO.
    CAPISCO BENE LE TUE SPERANZE MA LA REALTA’ E’ UN PO’ DIVERSA ,SE NO SI RISCHIA DI PRENDERCI IN GIRO.

    Se il Milan volesse veramente fare una grande squadra farebbe questo:

    i 15 mln per Gourcuff li girerebbe al San Paolo + DIDA per prendere Hernanes
    1)MI SA CHE CON I SOLDI DI GOURCUFF SI PAGA TIAGO SILVA(ancora non pagato)

    di quei 70 mln presi dalla vendita di Kakà ne girerebbe 30 + ODDO al Wolfsburg per prendere Dzeko.
    2)NO.AL MASSIMO 18-20 A MIO AVVISO.

    Venderei Pirlo + Seedorf in Inghilterra per una somma di 35 mln circa (25-30 mln Pirlo + 6-8 mln Seedorf) e li girerei immediatamente al Bayern Monaco per prendere Ribery.
    3)PURTROPPO RIBERY OLTRE A COSTARE MOLTO,ALMENO GLI DEVI DARE 7-8 ML DI INGAGGIO PER SPOSTARSI,CI SPERO PURE IO MA MI SEMBRA QUASI IMPOSSIBILE.

    Faccio tornare Abate.

    Valorizzo Antonini e Mattioni.
    4)GIOVANI VA BENE MA NON TROPPI.

    Risultano risparmiati 60 mln (40 avanzati dalla vendita di Kakà + 20 mln degli introiti per l’entrata diretta in Champions).

    Questo Milan (con magari anche un Beckham a Gennaio), con i rientri di Gattuso, Nesta e Boriello sarebbe enormemente più forte ed anche più fresco di quello dello scorso anno con Kakà.

    Cosa ne dice, fantacalcio? Secondo me se si volesse no, i risparmi per il bilancio ci sarebbero.
    4)IL TUO DISCORSO PUO’ ANCHE ANDARE MA LA REALTA’ SECONDO ME E’ DIVERSA.

  28. TAM TAM ROSSONERO
    10 giugno 2009 a 18:54 | #28
    Rispondi | Cita

    @Fabrizio M
    SCUSAMI MA HO DIMENTICATO DI DIRTI CHE SU: SPORTMEDIASET.IT E SU ALTRI SITI DI CALCIO COME AD ESEMPIO: MILANNEWS.IT CI SONO DECINE DI MIGLIAIA DI TIFOSI CHE LA PENSANO COME ME. FATTI UN GIRO E FAMMI UN PIACERE, EVITA DI COMMENTARE LE MIE OPINIONI, PERCHE’ SONO ROSSONERO PRIMA DI TE, E ANCHE PERCHE’ COME “FORSE” SAPRAI, LE OPINIONI NON SONO SINDACABILI.

  29. Stefano
    10 giugno 2009 a 18:57 | #29
    Rispondi | Cita

    Molto interessante questo blog: spero che in qualche modo Bronzetti possa farsi portavoce presso il Milan di quanto viene scritto da noi tifosi. Non le chiederò “bombe” di mercato (anche perchè personalmente sono rimasto stritolato dalla bomba-Kakà e dopo 30 anni di ininterrotta militanza allo stadio non ho davvero più nessuna intenzione, nè voglia di appassionarmi ancora alle vicende rossonere), ma mi piacerebbe sapere da un esperto di mercato se crede davvero che per una società sia salvifico per il proprio bilancio cedere l’argenteria e continuare ad acquistare o tenere pezzi di latta o di oro solo placcato (ogni riferimento ai vari Ronaldinho, Sheva bis, Oddo, Oliveira, Javi Moreno, Josè Mari, Rivaldo, etc. etc.. è puramente voluto). Glielo chiedo anche riferendomi a un articolo di Alberto Costa sul Corsera di oggi e a un lancio di agenzia su uno studio effettuato da una società di consulenza inglese, nei quali si sostiene che: 1)per il Milan gli introiti della cessione di Kakà saranno in buona parte sterilizzati dalle perdite derivanti dalla fuga degli sponsor, dal mancato sfruttamento dei diritti di immagine, dalla flessione del merchandising e da un “appeal” ormai sfumato del brand Milan; 2)il Real Madrid, proprio per i motivi di cui sopra analizzati in maniera speculare, rientrerà della spesa sostenuta nel giro di qualche anno.

  30. GIACOMO ADLER
    10 giugno 2009 a 18:59 | #30
    Rispondi | Cita

    un’altra considerazione ,che mi trova in piena sintonia e’ quella fatta da ANDREAS MORBEGNO stamane in un suo intervento:
    SE CONTINUA QUESTA CRISI NEL CALCIO ITALIANO,CON SPAGNA-SCEICCHI-PERSONALITA’ RUSSE ETC CHE SI FANNO AVANTI NEL GIRO DI 3-5 ANNI CI PORTERANNO VIA IBRAHIMOVIC-MAICON -PATO -DIEGO E QUALCHE ALTRA SCOPERTA FUTURA.BISOGNA DARE UNA FORTE STERZATA IN UN MODO O NELL’ALTRO.

  31. TAM TAM ROSSONERO
    10 giugno 2009 a 19:19 | #31
    Rispondi | Cita

    @TAM TAM ROSSONERO
    RETTIFICO 08 GIUGNO 2009.

  32. GuPa
    10 giugno 2009 a 20:10 | #32
    Rispondi | Cita

    Abbiati
    Maggio Mexes Silva Pasqual
    Gattuso Flamini
    Ronaldinho

    Giuseppe Rossi Pato
    Adebayor
    ( Borriello)

  33. davide
    10 giugno 2009 a 20:18 | #33
    Rispondi | Cita

    carissimo sign.bronzetti sono un grande tifoso del real madrid e da lei vorrei sapere solo due cose,la prima e’se veramente cristiano ronaldo viene al real madrid e la seconda se ci sono speranze di vedere maicon al bernabeu……….grazie!!!!

  34. davide
    10 giugno 2009 a 20:23 | #34
    Rispondi | Cita

    casillas

    MAICON pepe s.ramos CLICHY

    m.diarra’ XABI ALONSO

    C.RONALDO raul KAKA’

    D.VILLA

    sign.bronzetti,quante speranze ci sono di vedere gia’da quest’anno questo real madrid veramente galattico…………grazie!!!!

  35. alessandro
    10 giugno 2009 a 21:18 | #35
    Rispondi | Cita

    QUALCHE ANNO FA’ QUANDO ANCORA TU NON LAVORAVI PER IL MILAN (CREDO)
    LA DIRIGENZA DELL’ALLORA REAL MADRID (BALDINI?-MIJATOVIC) EBBE UN INCONTRO NEL NORD ITALIA (VARESE? COMO?) CON IL PADRE AGENTE DEL BRASILIANO BOSCO LEITE PER PARLARE….L’INCONTRO VENNE SMASCHERATO DAI GIORNALI SPAGNOLI (SU INVITO DI CALDERON?) PERCHè IL MILAN INIZIALMENTE NON LO ANNUNCIO’ SALVO POI AMMETTERE DI AVER PERMESSO AL PADRE-MANAGER DI KAKà DI INCONTRARSI COI DIRIGENTI DEL REAL…..
    FORSE LA VERITà INIZIA DA TANTO TEMPO ADDIETRO……
    CALDERON NELL’ALLORA 2006 (DOPO-CALCIOPOLI) EBBE UN MEZZO-ASSENSO DA PARTE DEL GIOCATORE MA IL COMPORTAMENTO DEL PRESIDENTE PIù BUFFONE DELLA STORIA DEL CALCIO NON PERMISE MAI A KAKà DI ARRIVARE IN SPAGNA……
    IN QUESTI ANNI IL GIOCATORE DA GRANDE PROFESSIONISTA HA FATTO IL “SUO”
    MA FLORENTINO PEREZ è STATO RESO POSSIBILE LA CESSIONE DEL GIOCATORE AL REAL MADRID…..RIMANEVA SOLAMENTE DA UN TEATRINO IDEATO DALLA DIRIGENZA ROSSONERA ASSIEME AL GIOCATORE E AL NUOVO PRESIDENTE-AMICO DEL REAL MADRID…DA QUì LA NOTIZIA DEL DEBITO SOCIETARIO (UNO COME BERLUSCONI CHE SI Fà IMPAURIRE DA UN DEBITO ECONOMICO è UNA BARZELLETTA!),LA FARSA DELLA PROPOSTA DEL MANCHESTER CITY (BERLUSCONI E GALLIANI SAPEVANO CHE NON AVREBBE MAI ACCETTATO!) PER POI FARE ENTRARE IN SCENA FLORENTINO PEREZ CON LA SUA OFFERTA E COSì………..LA COLPA è UN Pò DELLA CRISI, UN Pò DEL FASCINO DIVERSO DEL REAL A CONFRONTO CON QUELLO DEL CITY……….UN Pò DI BERLUSCONI-GALLIANI CHE ORAMAI NON SAPEVANO PIù COSA DIRE E INVENTARE CONTANDO SUL FATTO CHE MAI KAKà AVREBBE FATTO UNO SMACCO ALLA SUA SOCIETà DICHIARANDO DI ANDERSENE PER ANDARE AL REAL (BERLUSCONI=SI SENTE JESUS) COSì COME PEREZ CHE DA “COPIONE” CONTINUAVA A DIRE CHE GALLIANI ERA UN AMICO QUANDO SAPEVA GIà DA TEMPO CHE L’AFFARE S’ERA FATTO!!!!!!

    è STATA LA TRATTATIVA PIù ASSURDA DI TUTTI I TEMPI PER TANTI PARTICOLARI

    la scritta sulla maglia “I BELONG TO JESUS” forse quell JESUS non era altro che SILVIO BERLUSCONI

  36. Francesco
    10 giugno 2009 a 23:25 | #36
    Rispondi | Cita

    Aggiungo un’altra cosa…secondo voi come si comporteranno con Pirlo?!?…idem di Kakà…l’importante è intascare,guai a inserire qualche giocatore come contropartita…(Bosingwa,Essien,Ivanovic,Mikel)…

  37. GIACOMO ADLER
    11 giugno 2009 a 9:39 | #37
    Rispondi | Cita

    capitolo milan:interviene oggi l’ospite GIACOMO TRAPANI.
    mi sa’ che anche quest’anno,avremo difficolta’ sul mercato.ormai da anni non si riesce a dare all’allenatore la squadra quasi al completo per l’inizio della preparazione.ci siamo fatti trovare impreparati davanti alla cessione di kaka gia’ a mio avviso saputa da almemo 3 mesi .il 6 luglio giorno del raduno vediamo quali calciatori nuovi si presenteranno,visto che a mio avviso per fare una squadra competitiva,c’e'ne vogliono 5-7+eventuali partenti da sostituire.2 difensori(1 centrale+1 laterale di spinta buono)2 centrocampisti + almeno un attaccante di spessore.si riscghia di arrivare all’ultimo giorno di mercato per poi pagare i mezzi giocatori a peso d’oro.

  38. Fabrizio M
    11 giugno 2009 a 10:41 | #38
    Rispondi | Cita

    @TAM TAM ROSSONERO
    I Blog servono per commentare e confrontarsi, commentare le opinioni e confrontarle se così non fosse decadrebbe l’utilità del blog.
    Visto che mi hai dato 2 indirizzi vorrà dire che arriverò anch’io.
    Stammi bene.

  39. pede
    11 giugno 2009 a 11:13 | #39
    Rispondi | Cita

    c. ronaldo al real per 93 mil! altrochè kakà! dirigenza milan: imparate

  40. Marzio
    11 giugno 2009 a 11:22 | #40
    Rispondi | Cita

    Il Real ora è in crisi. Non sa più dove trovare un “Pallone d’oro” da pagare almeno 80 Milioni.
    Sarà per forza costretto a prendere qualche giocatore minore da 40/50 Milioni soltanto

  41. sergio
    11 giugno 2009 a 11:26 | #41
    Rispondi | Cita

    buongiorno sig.bronzetti!
    alla luce di quanto è appena successo (c.ronaldo al real per 93 milioni) non pensa che i 64 milioni spesi dal real per kakà siano un pò pochini?…considerando che perez aveva detto a suo tempo di avere 250 milioni da spendere sul mercato,non crede che la dirigenza del milan sia stata un pò “frettolosa” ad accettare le offerte spagnole senza provare ad alzare un pò il prezzo? l’ennesima dimostrazione che i dirigenti del milan non hanno la minima idea di cosa voglia dire fare mercato…..GRAZIE

  42. marcello
    11 giugno 2009 a 11:39 | #42
    Rispondi | Cita

    94 MILIONI DI EURO PER UN GIOCATORE… SONO SCONVOLTO

  43. GuPa
    11 giugno 2009 a 11:43 | #43
    Rispondi | Cita

    Ci sono ancora Villa,Silva e Xabi Alonso da prendere però purtroppo arrivano al massimo a 25-30 Mln l’uno,poi Micon 40 Mln ed Ibra che per una sessantina va via senza problemi…E’ assurdo,sono disgustato,cifre del genere in un periodi in cui disoccupazione è tanto elevata ed il potere d’acquisto reale dei singoli non è mai stato tanto basso…

  44. GIACOMO ADLER
    11 giugno 2009 a 11:45 | #44
    Rispondi | Cita

    c’e’ chi compra i KAKA-C.RONALDO-IBRAHIMOVIC etc e chi non riesce a comprare neanche un calciatore utile alla causa.MILAN SVEGLIAAAAA

  45. Marzio
    11 giugno 2009 a 12:06 | #45
    Rispondi | Cita

    Lo schifo è che la Spagna in questo momento sta subendo la crisi economica quanto noi ed ha una crisi Immobiliare e finanziaria rilevante e grandi problemi di disoccupazione. Il Real con oltre 300 Milioni di debiti in bilancio può permettersi di acquistare, senza soldi ed aumentando il debito, due giocatori in una settimana spendendo oltre 160 Milioni ed ancora non è finita. Poichè sicuramente i soldi non li tira fuori Fiorentino Perez, è molto probabile che siano le banche che sono indotte (da chi???) a finanziare il Real Madrid. Questo sino a quando?
    E se è così, perché le banche di una nazione a conduzione di sinistra, non concedono tanto facilmente prestiti e linee di credito a privati ed aziende in crisi, ma al Real invece sì ed in quantità sproporzionata?
    E poi ci lamentiamo dell’Italia.

  46. pepito
    11 giugno 2009 a 12:26 | #46
    Rispondi | Cita

    ANKE CRISTIANO RONALDO AL REAL!!!…BASTA RAGAZZI! OGGI è UFFICIALMENTE FINITO IL CALCIO,COSì NON C’è IL PIACERE DELLA SFIDA…NON GUARDERò + UNA PARTITA DI CALCIO…è UN MONDO SKIFOSO,DOVREBBE ESSERE UNO SPORT!!!

  47. Alessio
    11 giugno 2009 a 12:28 | #47
    Rispondi | Cita

    Ciao Ernesto,
    non riesco a capiore come sia possibile che il Milan, dopo la cessione imminente di Kakà, non si sia mosso sul mercato come stanno facendo tutte le società di maggior spessore! perchè la società è così congelata? perchè tira alle lunghe gli acquisti di un difensore centrale, un centrocampista metronomo, e una punta di peso???se li vuole far soffiare tutti e tre sotto il naso?o fare i soliti acquisti sconsiderati degli ultimi tempi?
    che mi sai dire su questa immobilità del Milan?

  48. Andrea
    11 giugno 2009 a 14:12 | #48
    Rispondi | Cita

    Buongiorno Sig. Bronzetti. In primis le volevo manifestare la mia stima in quanto mi sembra uno dei pochi del settore dal basso profilo… le cose le fa e non le paventa prima di farle in maniera tipo Real…

    In secondo luogo… son molto triste ovvio per l’addio di Kakà ma… credo che un giocatore che voglia incondizionatamente restare in un club non mandi in giro il padre per 2/3 anni a sentir cosa offron da altre sponde e poi bussare in via Turati… Maldini non l’ha mai fatto per esempio… detto questo, stima e affetto per Kakà per sempre ma faceva piu’ onore a lui dire chiaramente che voleva andare dove poi è andato…

    Le volevo solo chiedere… il Milan secondo me, per l’attacco ha già 3 quarti delle soluzioni in casa… Borriello, Paloschi e l’unico acquisto che abbia tutti i connotati di un grande colpo (oltre a Cristiano Ronaldo, magari!!!) sarebbe Karim Benzema! Lui con Pato (il nostro VERO fenomeno!) sarebbero assolutamente la coppia di cui il Milan ha bisogno! Che ne dice? Ovviamente oltre ad un paio di difensori e un centrale in mezzo al campo.

  49. Marzio
    11 giugno 2009 a 15:24 | #49
    Rispondi | Cita

    Sig. Bronzetti,
    leggo oggi quanto segue…
    “Mattioni, Senderos e Shevchenko non faranno parte della rosa del prossimo anno: non saranno riscattati”: così Adriano Galliani ha ufficializzato la partenza dei tre giocatori arrivati lo scorso anno, sconfessando di fatto la scorsa campagna acquisti.

    Le chiedo: ma che senso ha acquistare un giovane come Mattioni, strappandolo a quanto sembra ad altre squadre, non farlo giocare neppure un minuto e poi disfarsene dopo 6 mesi? Mi sfugge l’utilità dell’operazione.

  50. Andrea Minestrini
    11 giugno 2009 a 15:30 | #50
    Rispondi | Cita

    @Marzio
    Questa è la dimostrazione che, ai tifosi basta fargli vedere che la società compra, il merchandaising prima di tutto, a Madrid non è bastato il primo Perez che poi hà dilapitato tutto, l’importante è essere prima del Barcellona piu che delle altre grandi, al Milan lo specchietto per le allodole sono stati Ronaldinho e Beckam, e per un anno tutti zitti fino a scoppiare alla fine e le spese le hà fatte un campione vero, l’unico che hà dato al Milan, che non è andato dietro solo al suo portafoglio ( Kakà! anche se in mancanza di un progetto serio uno se ne va )e penso che non gli sia mancata l’occasione, però mentre se per Ronaldinho ( sono sicuro che non farà rimpiangere nessuno ) francamente Beckam è statya solo una operazione di immagine ( per lui ). La verità è che il Milan manca nelle basi, un settore giovanile scarso, e quei pochi buoni vanno via e non vengono presi in considetrazione, l’ultimo Paloschi ne è l’esempio, prenda esempio in Italia dall’Inter, la Juventus, e all’estero da tutte le grandi squadre europee, Barcellona in primis, se vai a vedere una gara degli esordienti li vedi giocare come la prima squadra, è un fatto di cultura, e ne giova anche il portafoglio, il Barcellona in questa stagione aveva in rosa 14 giocatori delle sue giovanili, e in tutto hanno debuttato in prima squadra 9 elementi, non male per chi hà vinto tutto.

Pagine dei commenti
  1. Nessun trackback ancora...